Halloween Drawing Contest

Ed eccoci finalmente al primo contest a tema e con Halloween alle porte non potevamo pensare ad altro. Il contest è aperto a tutti: Bambini, adulti, disegnatori esperti e meno esperti. Insomma chiunque sappia cogliere l’estro del momento e divertirsi con noi è benvenuto sulla nostra pagina e potrà pubblicare la propria opera. Non c’è bisogno di alcuna registrazione e si accede al contest semplicemente pubblicando il disegno.

Aperta anche la possibilità di proporre il disegno su alcuni gadget all’interno del nostro sito, nella sezione Halloween, così da tentare una vendita.

Il concorso si chiuderà il 31 ottobre e il disegno con più “mi piace” vincerà ricchi gadget con stampato quel disegno! Si avete capito bene! L’opportunità è ghiotta e attendiamo solo voi!

halloween contest.png

Annunci

Intervista con me stesso, partendo da una domanda che mi viene posta ogni qualvolta lavoro con Corel.

 
Ieri mi cognato mi domanda per l’ennesima volta “Ma come fai!?“.
Cioè, non è che me l’abbia chiesto altre volte, poverino! Per lui è stata la prima volta. La sua prima volta in cui mi poneva la stessa domanda che mi ha posto qualsiasi sconosciuto che mi abbia visto all’opera: “Ma come fai!?”.
 
E io rispondo più o meno sempre così:
“Io parto da una linea e con il mouse la modello come fosse fil di ferro. La chiudo e le do colore. Se mi piace continuo e sennò cambio. La maggior parte dei disegni che faccio finiscono in una cartella e contribuiscono al giga e qualcosa che rimarrà lì, dimenticato, in attesa di tornare utile. In pratica creo qualcosa, nelle ore a lui dedicate fantastico sul personaggio o sull’oggetto ..e poi lo ammazzo. Mmmmhh. No, forse è meglio dire che lo addormento. Do ai miei disegni una bella mela come fece la strega con Biancaneve e li metto lì, dentro la loro teca/cartella in attesa del bacio che li riporterà tra di noi.”.

I progetti. La maggior parte di loro mi dà insoddisfazione tanto che 9 su 10, il rischio di impazzire e chiudere giorni di lavoro senza salvare, è altissimo. Ora con il progetto di Yappalo, posso provare a sottoporre a un pubblico più o meno vasto, testandone il potenziale. Ma anche il pubblico a cui sottoponiamo i lavori ragionano come me: Se trova un’utilità in cosa gli si propone lo acquista e sennò va insieme ad altre migliaia di disegni “belli” ma non validi per essere indossati.

De gustibus!

Dico spessissimo “Il più bel disegno non ha mai venduto più del disegno più brutto.”. Sono lì, stampa più stampa meno, che danzano sorpassandosi vicendevolmente in una gara infinita del chi vende di più. Oggi io, domani tu.

Adriano.

progetto maxi barba.pngdisegno maxi barba.png

Yappalo sbarca in Spagna!

Parliamo di idee.

Quando le idee si tramutano in cose concrete, prendendo forma, si parla di un sogno realizzato. Di cosa si parla quando, in tre momenti del tutto indifferenti tra loro, un artista dipinge, un’azienda che si occupa di stampe crea una piattaforma e un team di ragazzi che si occupano di food, sbarca in Spagna per esportare il gusto italiano, proprio non lo immaginiamo.

L’artista si chiama Manuel Di Chiara (sulla nostra piattaforma risponde al nick di man@work ) e la sua arte -abbiamo scoperto- si presta benissimo anche per la moda.

Particolare di stampa su t-shirt
Particolare di stampa su t-shirt

Lasciandosi ispirare da tanti soggetti, qualcuno di tipicamente italiano prende forma ed ecco che caffettiere ed automobili si colorano di vita e generano festa e piacere solo a guardarli. Il pop è la tecnica che lo contraddistingue, ma abbiamo visto lavori con penne bic o a matita che  ci hanno lasciato a bocca aperta. Insomma un artista a tutto tondo e se si considerano i lavori fatti con il cartone multistrato, dove prendono forma veri e propri mobili, tavoli, sedie o la simpaticissima vespa, si capisce che si ha a che fare con un alieno di passaggio sul nostro pianeta.

man@work
Un artista sempre al lavoro!

Continua a leggere